Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
4 settembre 2016 7 04 /09 /settembre /2016 00:46
4 settembre 2016

 

Ho avuto anch'io, come Padre Gino Burresi, la fortuna d'incontrare Madre Teresa di Calcutta. Non ricordo che anno fosse. C'erano ancora le lire ed era il periodo in cui viaggiavo molto per lavoro. La vidi sull'aereo diretto a Dublino in classe business, nella quale  ero seduto anch'io . Vinsi la mia ritrosia e non appena mi accorsi che il posto accanto a Madre Teresa, dov'era seduta una delle sue suore, si era momentaneamente liberato, sgattaiolai accanto a lei. Mi tese la mano, disse qualcosa ed io le donai una banconota da cento mila lire, che già avevo preparato per lei e che lei ripose con cura nella sua borsa, ringraziandomi con un cenno della testa. Poi, essendo ritornata la suora del posto accanto al suo, mi alzai e tornai al mio posto. Arrivati a destinazione, mentre ero in piedi, in fila per uscire dall'aeromobile, notai che lo stuart che assisteva Madre Teresa le offrì di prendersi cura della sua borsa, per consentirle di muoversi con maggiore libertà ma lei con convinzione la trattenne tra le sue braccia. Sarà stato per la banconota da cento mila lire? - mi domandai - La furbizia dei santi.....

Riccardo Sante Maria Fontana

 

 Gino_Burresi_corretto_con_madre_teresa.jpg

 

 

Gesù  benedetto  mi  dice  di  amare  tutti  gli  uomini  come  i  miei  fratelli,  e  credo  che  questo  l'ho  sempre  fatto,  anche  verso  quelli  che  mi  sono  stati  nemici  o  quelli  che  non  mi  hanno  capito.

Ma  ho  avuto  sempre  qualche  cosa  in  più  verso  quelle  anime  sante  che  ho  avuto  la  fortuna  di  incontrare,  padre  Felice  Maria  Cappello  gesuita,  padre  Pio  da  Pietrelcina,  padre  Giacinto  Bracci,  Suor  Elena  Aiello  e  altri,  perché  vedevo  in  loro  Gesù.  Non  erano  più  loro  che  vivevano,   ma  era  Gesù  che  viveva  in  loro.

E  quindi  essi  erano  amati  di  più  anche  da  Dio  Padre.

Non  ho  mai  pensato  di  fare  di  questi  santi  degli  idoli,  ma  di  vederli  nella  giusta  luce,  e  per  tali  li  ho  amati.

Anche  Dio  ama  tutti  gli  uomini,  ma  i  Santi  li  ama  di  più,  e  proprio  per  la  loro  santità  li  favorisce  di  più  e  dà  loro  favori  e  grazie  particolari.

Signore,  aiutami  a  santificarmi  ogni  giorno  e  a  convincere  tutti  gli  uomini  alla  santità.

Padre Gino Burresi

 

Mina - Ritratto in bianco e nero - YouTube

Condividi post

Repost 0
Published by nelsegnodipadreginosantuariodimontignoso
scrivi un commento

commenti

Presentazione

  • : Blog di nelsegnodipadreginosantuariodimontignoso
  • Blog di nelsegnodipadreginosantuariodimontignoso
  • : testimonianze su padre gino burresi
  • Contatti

Link