Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
7 gennaio 2015 3 07 /01 /gennaio /2015 21:37

 

 

 

 

Wednesday 7 january 2015 3 07 /01 /Gen /2015 20:40

 

 

 

 

 

 

http://ilinkdiacl.blogspot.it/2014/06/le-dieci-dita-clicca-limmagine-per.html

La lingua più parlata nel mondo è "a vanvera". Miliardi di parole, ogni giorno, ci investono, ci trafiggono, ci soffocano. Saper parlare è un gran dono. Perchè l’uomo non dica troppi spropositi Dio gli ha donato dieci dita perchè possa ricordare i suoi saggi consigli: “Che la tua prima parola sia buona... Che la tua seconda parola sia vera... Che la tua terza parola sia giusta... Che la tua quarta parola sia generosa... Che la tua quinta parola sia coraggiosa... Che la tua sesta parola sia tenera... Che la tua settima parola sia consolante... Che la tua ottava parola sia accogliente... Che la tua nona parola sia rispettosa... E la tua decima parola sia saggia.
Poi... taci! (Bruno Ferrero)

 

Si contano sulle dita di due mani gli anni di isolamento vissuti finora da Padre Gino Burresi in seguito alla condanna da parte di Papa Benedetto XVI emessa in data 27 maggio 2005. Sono anni sofferti. Ufficialmente, tramite i miei scritti, sono vicino a Padre Gino dalla fine del 2010. Quindi conto più di quattro anni di gemellaggio con lui, unito a lui ancora di più, misticamente, dal giorno in cui Giò, il suo angelo custode, mi fece pervenire il suo messaggio, con il quale chiedeva maternità alla Chiesa e un gesto di accoglienza, questo gettare le reti di Pietro sul naufrago per tirarlo a riva, salvandolo da sicura morte.

Questo salvataggio finora non è avvenuto e padre Gino, giorno dopo giorno, pare scriva ancora quelle parole così toccanti alla sua Chiesa :

 

 

 

GETTA LE RETI SU CHI TI CHIEDE MATERNITA'

 

Io, dal canto mio e con l'incoraggiamento ed il contributo di molti di voi ho tessuto sul web un'ampia rete attorno a Padre Gino. C'è l'imbarazzo della scelta circa la lettura e la meditazione degli articoli inerenti alla sua persona. Ho scritto quasi un vangelo su di lui, a cui avvicinarsi con la pietà che si deve nutrire per un condannato. Io mi sento chiamato a stargli vicino, giacché sono stato scelto come custode e propagatore del suo messaggio rivolto alla Chiesa. Mi rivolgo ora ai sacerdoti che hanno intenzione di firmare le petizioni per la riabilitazione di Padre Gino indirizzate al Papa Emerito Benedetto XVI o al Papa in carica Francesco. Abbiano questi sacerdoti il coraggio di rivelarsi come tali, senza restare nell'anonimato. Comprendo il vostro timore di subire delle conseguenze che potrebbero danneggiarvi, ma allora dove sono rimasti i vostri propositi di offrire la vostra vita per un confratello ? Sono essi lettera morta?

Inizia il decimo anno dalla condanna del 2005. Io sono ancora con Padre Gino e con voi. Aiutatemi a ottenere dai due Papi la riabilitazione di questo sacerdote, che per noi ha significato tanto !

 

 

Riccardo Sante Maria Fontana


 

STUDIO VERSION dieci dita CON TESTO - il ... - YouTube

www.youtube.com/watch?v=lfXqCnJ5g5U
04 giu 2013 - Caricato da Massimiliano Conforti

Condividi post

Repost 0
Published by nelsegnodipadreginosantuariodimontignoso - in padre gino burresi
scrivi un commento

commenti

giovanni 09/27/2015 10:08

non penso a quello che e' accaduto le cattive lingue distruggono le migliore famiglie.quando ho saputo alcuni anni fa mi sono preoccupato di pregare per lui. solo Dio conosce perfettamenre tutti pieno di amore e misericordia.quello che conta e' il dopo la morte tutto quello che succede nel mondo finisce.pensiamo a parlare meno e a comportarci secondo Gesu' : Io sono Misericordia.scusate la mia grammatica.

nelsegnodipadreginosantuariodimontignoso 09/27/2015 17:31

Ciao Giovanni, grazie del tuo commento. Sono felice che tu abbia scritto.
Quello che io sto facendo è fare conoscere al mondo il testamento spirituale di Giò del 2 aprile 2011. Per me Giò è Padre Gino. Se il commento di Giò è arrivato sul mio blog, non lo posso ignorare o cancellare, perché chi lo ha scritto sta ancora soffrendo. Giò sta soffrendo anche perché al suo testamento non viene data credibilità. La misericordia ama anche la verità e non la nasconde.
Per questo motivo non penso di essere una cattiva lingua. Io sono la lingua di Padre Gino Burresi che mi ha affidato la sua verità.
Ti perdono gli errori di grammatica ma non comprendo perché anche tu vuoi nascondere la verità su Padre Gino.
Ricordati che Gesù non è solo misericordia ma è anche verità e vita, la verità che tu vuoi insabbiare e che invece Padre Gino ha rivelato, la verità sulla sua caduta. Cerca di accettare la sua caduta e poi perdonala. Leggi il seguente passaggio del commento di Giò del 2 aprile 2011 e meditalo:
"Vorrei uscire

ma dentro dovrò stare,

per la madre

che non accetta,

Il bene del vero

che ho scoperto

per l'anima mia."

Il bene del vero: cioè il bene che deriva alla sua anima dalla verità, che lui ha scoperto e non vuole venga più insabbiata.
Quella verità che è stata insabbiata per decenni dalla "Chiesa, madre per gioielli, matrigna per l'amore". La Chiesa che ha nascosto la colpa di Padre Gino dal 1988 al 2005 ( anno della condanna ) lo ha fatto per puro interesse economico e non per amore o misericordia. La misericordia non nasconde la verità, non esiste una misericordia menzognera.
Adesso hai capito Giovanni? Tu hai qualche interesse a nascondere quella verità? Vuoi forse fare un piacere a Padre Gino?
Quando andavamo a San Vittorino da Padre Gino Burresi, forse che lui ci nascondeva i nostri peccati per farci piacere? No, lui li snascherava, e poi, quando ci riconoscevamo colpevoli, ci perdonava nel nome di Gesù. Mi ricordo quando mi rifiutò la prima volta che andai da lui. Cercavo di nascondere il mio peccato.
Adesso Padre Gino ha agito allo stesso modo rispetto alla sua colpa: l'ha confessata per essere perdonato.
Ma da te Giovanni e da molti altri non è ancora arrivato nessun perdono per Padre Gino.
E Padre Gino è triste....ma ci sono io a consolarlo, io che gli ho creduto ed ora sono la sua voce inascoltata.
Peggio per voi che credete di vedere ma siete ciechi. Una cieca mi ha creduto ed ha anche firmato la petizione. Il suo nome è Francesca Misseri, che saluto e ringrazio.

Riccardo

Francesca 01/23/2015 01:20

Ciao Riccardo...io non sono una suora ma una laica cattolica praticante..ho conosciuto Padre Gino dal vivo che ero ragazzina e l'ultima volta che l'ho visto in San Vittorino era nel 1988...avevo
quasi 17 anni..i miei genitori lo hanno conosciuto che avevano 23 mia mamma e 28 mio padre...come vedi sono sono una figlia spirituale del Padre...non remo contro Padre Gino ma lo vorrei solo
difendere...purtroppo io non sono San Michele Arcangelo e posso solo pregare per lui. Mi e' sempre troppo dispiaciuto di tutte le cose cattive che gli sono state imputate...e per quanto riguarda lo
scritto che ti e' stato rilasciato da questo "angelo custode Gio'"...ne mi permetto di sindacare come tu abbia fatto a sapere che si tratti dell'angelo custode di Padre Gino...cmq su questo scritto
preferisco non fare commenti...Spero che come sempre il Signore Gesu' faccia luce su tutto e porti cio' che Lui e' ossia la verita'...anche se per come la penso personalmente io Padre Gino Burresi
non ha commesso nulla come non lo commesse Padre Pio....Comunque mi rimetto nelle mani della Madonna e di Gesu'...Dio non delude mai nessuno..io ci credo fermamente. Un sincero saluto a te
Riccardo..(.e scusami se mi sono permessa di darti del "tu"..ma pensavo di far prima per esprimere i miei concetti...). FRANCESCA

nelsegnodipadreginosantuariodimontignoso 01/23/2015 06:34



Cara Francesca, innanzitutto ti ringrazio di aver firmato la petizione, se la Franca che ha apposto la sua firma ieri sei tu. In secodo luogo non ho potuto fare altrimenti riguardo
all'originatore di quel messaggio di Giò. Tu sai che tra i provvedimenti punitivi comminati a Padre Gino c'è anche il divieto di esternarsi via internet. All'inizio io dicevo che era Padre Gino
che l'aveva scritto. Poi ho pensato che poteva essere pericoloso per lui se io lo avessi fatto uscire allo scoperto. Comunque se tu ti leggi l'articolo su cui è stato postato quel messaggio (La
chiesa di oggi ci è madre o matrigna) capirai che non può che essere stato lui. Inoltre io so quello che ho scritto su Padre Gino prima che mi arrivasse il suo messaggio. Te lo sintetizzo così :
"sento tanto amore per questo fratello sofferente allontanato dalla chiesa e questo forte amore riuscirà a spezzare le catene che lo tengono imbavagliato. Per amore si può anche contravvenire ad
un imposto silenzio..." Fatto sta, cara Franca che poco dopo quelle mie argomentazioni lui si è esternato. Anche perché io allora nel 2010 non ero sicuro se fosse colpevole o no e lui ha tagliato
la testa al toro, confessandosi. Fai male Franca a non commentare quel messaggio, perché non si può comunicare sui non detti. Ti invito ivece a commentarlo per dimostrare la tua umiltà di fronte
a me che te lo chiedo. 


Riccardo



Francesca 01/21/2015 17:15

Ciao Riccardo...sono pienamente d'accordo con te...anch'io ho conosciuto Padre Gino Burresi quando risiedeva ancora a San Vittorino...prego il Buon Dio che lo faccia riabilitare al piu' presto
poiche' il mondo ha bisogno di uomini come lui, che come Padre Pio, ci sa trasmettere cosi' bene l'amore per il Signore...Spero che Papa Francesco riceva le petizioni fatte per Padre Gino per la
sua riabilitazione...quando ancora si vuol attendere?...che muoia?...Dio abbia misericordia di noi e di lui...troppi pochi "operai" veri esistono nel campo del Signore...Signore donaci tanti Padre
Gino Burresi...ne abbiamo tanto bisogno!...e come diceva Padre Gino Burresi salutando i suoi figli sperituali: Sia Lodato Gesù Cristo!

nelsegnodipadreginosantuariodimontignoso 01/21/2015 18:50



Cara Franca, spiegami perchè non puoi firmare la petizione ed io ti comprenderò, ma dammi per favore una risposta, perché io sono sempre stato di parola e non tradisco la tua fiducia in
me. Inoltre non so se sai che Giò, l'angelo di Padre Gino mi ha scritto il  2 aprile 2011 sul blog nelsegnodizarri lasciandomi il seguente messaggio :


Commenti


 




Sono dentro,
donna o uomo che vive li
nel seno di questa chiesa.
Da me amata,
desiderata e capita...
Sono dentro.
Mi manca aria,
Aspetto l'alba,
Vedo tramonto.
La chiesa dei cardinali
madri per gioielli,
matrigne per l'amore.
Ho inciampato
e la chiesa non mi sta
raccogliendo.
Solitudine a me dona,
a lei che avevo chiesto
Maternità.
E l'anima mia,
Povera,
Riconosce lo sbaglio
di aver scelto il dentro e,
Vorrei uscire
ma dentro dovrò stare,
per la madre
che non accetta,
Il bene del vero
che ho scoperto
per l'anima mia.

Chiesa,
Antica e poco nuova,
Barca in alto mare,
Getta le reti
Su chi ti chiede maternità.
Madre o matrigna,
per me oggi
barca in alto mare
che teme solo di
Affondare!
Matrigna.


Commento n°1 inviato
da Giò il 2/04/2011 alle 14h27


  


 Ora Franca, tu devi scoprire quale fu questo inciampo, di cui parla Padre Gino. Se non fu pedofilia, cosa fu? Devi fare il don Matteo della situazione
e scoprirlo. Io da qui non lo posso fare, ma tu sì. Non mi dire che il messaggio non è di Padre Gino perché non ci credo. Padre Gino ha scelto il mio blog per diffondere la sua verità e se
così non fosse questo Luigi non mi avrebbe mai scritto. Tutta la mia esistenza si basa su quel messaggio ed io non ho chiuso i blog perché rimanesse immortalato per sempre. Collaboriamo
isieme ma non mi remare contro, perché in questo caso tu stai remado contro Padre Gino. O forse ti devo strillare come Padre Gino strillava a certe suore ottuse come te. Apri la tua mente su
questo messaggio del 2 aprile 2011 e cerca di interpretarlo come interpreti la bibbia. Sappi che anche quel messaggio è sacra scrittura di un Gino-Gesù sofferente. Non mi fare perdere tempo e
dimmi perché la tua congregazione non può firmare la petizione a papa Francesco. Ma cerca di scoprire in cosa Padre Gino ha inciampato. Sbrigati e non ti piangere addosso. AGISCI !!!


Riccardo 


 



Non Ti Voglio Perdere!!! - YouTube




► 6:34► 6:34




www.youtube.com/watch?v=hKi1JY42rYE


26 feb 2012 - Caricato da madboy608








Presentazione

  • : Blog di nelsegnodipadreginosantuariodimontignoso
  • Blog di nelsegnodipadreginosantuariodimontignoso
  • : testimonianze su padre gino burresi
  • Contatti

Link